Tessuti Aerei

Other

I Tessuti Aerei o Aerial Silk (letteralmente “Seta Aerea”) sono una disciplina che nasce nel modo circense, in cui gli acrobati eseguono su drappi appesi al soffitto spettacolari figure, giravolte e cadute controllate.

È un’attività completa che utilizza braccia, gambe e addome sia nell’arrampicata sul tessuto che nell’esecuzione delle posizioni o figure. Queste evoluzioni vengono eseguite sospesi in aria, a diversi metri da terra, aggrappati o arrotolati a lunghi teli fissati al soffitto.

La loro fama comincia sul finire degli anni Sessanta, grazie agli spettacoli del Cirque du Soleil.

Il tessuto può essere appeso in forma di due pezzi, o di pezzo unico, annodato a creare un cappio, in questo caso chiamato Hammock Silk (Seta Amaca).

Gli acrobati arrampicano il tessuto senza l’uso di cavi di sicurezza e si affidano solo alla propria abilità e forza. Una resina vegetale solida di colore giallo, chiamata Colofonia (secca o miscelata con alcol denaturato), viene utilizzata per aiutare a mantenere la presa.

Il tessuto viene usato per avvolgere, sospendere, far cadere, oscillare e far ruotare il corpo in innumerevoli posizioni. I Tessuti Aerei possono essere utilizzati per fluttuare in aria, eseguendo, nel contempo, suggestive figure durante il volo.

Le tre principali categorie di Tricks (acrobazie/mosse) sono le Arrampicate (Climbs), i Nodi (Wraps) e le Cadute (Drops).

  1. Le Arrampicate (Climbs): spaziano da gesti puramente pratici ed efficienti, come la Russian Climb, a veri e propri trucchi atletici ed eleganti, come la Straddle Climb.
  2. I Nodi (Wraps): sono pose statiche in cui gli acrobati avvolgono i tessuti a una o più parti corpo. In linea di massima, più intricato o serrato è il nodo, più forte sarà la forza di attrito esercitata e minore lo sforzo per tenersi in posizione. Alcuni nodi, come lo Straddle-Back-Balance, consentono agli atleti di liberare completamente le mani.
  3. Le Cadute (Drops): come suggerisce il nome, le cadute, a differenza dei nodi, sono pose dinamiche in cui gli artisti si avvolgono in alto attorno ai tessuti prima di lasciarsi cadere verso il basso. Le Drops possono combinare aspetti di caduta libera, rotolamento o rotazione su sé stessi. La preparazione per una caduta può passare attraverso un nodo, ma l’obiettivo finale, in questo caso, è la caduta stessa piuttosto che la posa statica (nodo). Dei tre tipi di acrobazie (Tricks), le Cadute sono quelle che richiedono più forza e sono anche quelle potenzialmente più pericolose.

I Tessuti Aerei sono una disciplina impegnativa che richiede, per essere praticata, un buon grado di forza, potenza, flessibilità, resistenza e grazia.

I tipi di tessuti utilizzati variano in base all’abilità dell’acrobata ma anche in base alle preferenze personali e, a volte, alle esigenze di spazio. I tessuti a bassa elasticità, per esempio, sono adoperati principalmente dai neofiti che non hanno ancora sviluppato una tecnica di arrampicata adeguata. I tessuti di elasticità media, invece, sono l’opzione preferita dagli acrobati professionisti.

La larghezza del tessuto è, principalmente, una scelta di gusto personale ma, spesso, varia in funzione dell’altezza dello spazio a disposizione. Un sacco di Tricks possono essere effettuati già su tessuti a partire da poco meno di 4 metri di lunghezza; anche se, nella maggior parte dei casi, si utilizzano drappi lunghi dai 6 ai 9 metri, che è il range migliore; sono, infatti, poche le Cadute (Drops) che richiedono più di 9 metri di stoffa.
Per i principianti è utile che i tessuti scendano oltre il pavimento, posandosi a terra, permettendo loro di praticare i Nodi (Wraps) ad un’altezza inferiore, alla quale possono essere aiutati e controllati. Per intermedi ed avanzati, invece, è sufficiente che raggiungano terra.

Ti interessa approfondire la conoscenza dei Tessuti Aerei?  Clicca QUI per trovare tutte le strutture in cui poterti informare e praticarlo!

Share This